Campagna crowdfunding: al via i lavori grazie all’8Xmille della chiesa cattolica

Print Friendly, PDF & Email

Campagna crowdfunding: al via i lavori grazie all’8Xmille della chiesa cattolica

Sono ufficialmente partiti presso la chiesa della Madonna della Fonte a Felizzano (AL) i lavori di restauro del piccolo edificio grazie ai contributi che la Conferenza Episcopale Italiana ha messo a disposizione della Parrocchia.

I contributi della CEI non coprono però l’intero ammontare dei lavori e per raccogliere la quota di cofinanziamento mancante un gruppo di volontari sta lavorando da mesi, insieme al parroco Don Claudio Pistarino, all’organizzazione di una campagna crowdfunding che sarà ufficialmente lanciata in piattaforma in primavera.

E’ però importante sottolineare che la cifra più consistente è stata messa a disposizione della CEI nell’ambito dei progetti finanziati grazie ai contributi dell’8permille.

E allora cerchiamo di capirne qualcosa di più su questi fondi:

  • 1) Che cos’è l’8Xmille?
  • 2) A cosa serve l’8Xmille della chiesa cattolica?
  • 3) Cosa finanzia l’8Xmille della chiesa cattolica?

1) Che cos’è l’8Xmille?

L’otto per mille (spesso abbreviato in 8xmille) è la quota di imposta sui redditi soggetti ad IRPEF che lo Stato italiano distribuisce, in base alle scelte effettuate nelle dichiarazioni dei redditi, fra sé stesso e le confessioni religiose che hanno stipulato un’intesa.

I contribuenti non sono tenuti a esercitare obbligatoriamente l’opzione per la destinazione dell’otto per mille, ma anche l’otto per mille del gettito fiscale di chi non effettua tale scelta o di chi è esonerato dalla dichiarazione dei redditi viene ripartito tra i soggetti beneficiari, in proporzione alle scelte espresse e salvo rinuncia unilaterale dei medesimi.

Attualmente l’8xmille del gettito IRPEF può essere destinato:

  1. allo Stato
  2. alla Chiesa Cattolica
  3. all’Unione italiana delle Chiese Cristiane Avventiste del 7° giorno
  4. alle Assemblee di Dio in Italia
  5. alla Chiesa Evangelica Valdese
  6. alla Chiesa Evangelica Luterana in Italia
  7. all’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane
  8. alla Sacra Arcidiocesi ortodossa d’Italia ed Esarcato per l’Europa Meridionale
  9. alla Chiesa apostolica in Italia
  10. all’Unione Cristiana Evangelica Battista d’Italia
  11. all’Unione Buddhista Italiana
  12. all’Unione Induista Italiana
  13. all’Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai (IBISG)

2) A cosa serve l’8Xmille della chiesa Cattolica?

L’utilizzo dell’8Xmille da parte della Chiesa cattolica viene deciso agni anno a maggio, durante l’Assemblea Generale della C.E.I., quando i vescovi determinano la suddivisione dei fondi secondo le tre finalità previste dalla legge:

  • Esigenze di culto e pastorale della popolazione italiana.
  • Sostentamento dei sacerdoti.
  • Interventi caritativi in Italia e nei paesi in via di sviluppo.

I fondi per le esigenze di culto pastorali si suddividono in fondi alle Diocesi, fondi per l’edilizia di culto (esistente e nuova) e per la tutela dei beni culturali ecclesiastici, fondi per la catechesi e l’educazione cristiana, per i tribunali ecclesiastici regionali e per esigenze di rilievo nazionale.

La mappa 8Xmille nel mondo riporta quanti progetti sono stati fatti grazie a questi fondi su scala mondiale con numeri davvero impressionanti.


3) Cosa finanzia l’8Xmille della chiesa cattolica?

Dal 1990 ad oggi la Chiesa cattolica ha potuto realizzare migliaia di progetti, diffusi in modo capillare sul territorio, che si contraddistinguono per la forte rilevanza sociale, il sostegno attivo all’occupazione, la tutela del patrimonio storico-culturale e artistico, la promozione dello sviluppo nei Paesi più poveri.

Se analizziamo il rendiconto (consultabile online) riferito alla regione Piemonte per l’anno 2019 con riguardo, ad esempio, al piccolo caso della Diocesi di Alessandria scopriamo che grazie ai fondi dell’8Xmille sono stati messi a disposizione per le esigenze di culto e pastorale 534.408,16 Euro fondi grazie ai quali è stato possibile valorizzare chiese bisognose di restauro e di risanamento conservativo.


Anche il Duomo di Agrigento è stato recuperato grazie a questi fondi >>> guarda il video

 

 

 

Un pensiero riguardo “Campagna crowdfunding: al via i lavori grazie all’8Xmille della chiesa cattolica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

css.php