Un percorso didattico biennale per la “giovane” Scuola di Specializzazione di Ferrara

Print Friendly, PDF & Email

Un percorso didattico biennale per la “giovane” Scuola di Specializzazione di Ferrara

La Scuola di Specializzazione in Beni Architettonici e del Paesaggio di Ferrara, diretta dalla prof.ssa Arch. Rita Fabbri,  è l’ultima delle Scuole di Specializzazioni che sono state aperte sul territorio nazionale: avrà una durata biennale con svolgimento dei corsi dal 4 marzo 2024 al 31 gennaio 2026.

Come tutte le altre scuole anche questa avrà il suo focus sul restauro architettonico riferito agli edifici specialistici monumentali e all’edilizia storica aggregata, approfondendo le problematiche connesse all’intervento su organismi che, nella maggior parte dei casi, devono essere correttamente utilizzati e adattati dal punto di vista prestazionale.

I professionisti riceveranno una formazione di elevata qualificazione professionale finalizzata a una progettazione consapevole nel settore del restauro, della tutela e dello studio del patrimonio architettonico e paesaggistico.

Durata, iscrizione e costi

La scuola avrà una durata complessiva di 3000 ore, di cui 50 dedicate al tirocinio e prevede una settimana intensiva di lezioni frontali, fruibili anche in streaming, ogni mese, per un totale di 19 settimane (10 durante il primo anno, 9 durante il secondo).

Le principali materie che saranno approfondite sono le seguenti:

  •  I anno
    1. Restauro: storia, teorie e progetto
    2. Restauro: materiali e tecniche
    3. Restauro: rilievo e diagnostica
    4. Restauro: il rapporto con la storia dell’architettura
  • II anno
    5. Diritto, sicurezza, manutenzione programmata e contabilità dei lavori
    6. Strutture
    7. Edilizia storica aggregata
    8. Territorio e paesaggio

Possono accedere alla Scuola un massimo di 20 studenti e/o professionisti possessori di laurea di II livello in una delle discipline specificate nel bando. Le ammissioni avverranno sulla base della valutazione dei titoli e dell’esito di una prova orale.

candidati ammessi saranno chiamati a sostenere la prova orale che si terrà l’1 febbraio 2024.

Per procedere all’immatricolazione è necessario presentare apposita domanda online sul sito internet studiare.unife.it entro il 15 febbraio 2024 e provvedere al versamento dei contributi previsti per ciascun anno di corso. La Scuola di specializzazione ha un costo complessivo massimo di 1.930 euro annuali.

Iscrizioni in soprannumero

Un’importante novità è riservata a coloro che hanno conseguito il diploma di Master biennale in Miglioramento sismico, restauro e consolidamento del costruito storico e monumentale attivo presso lo stesso ateneo, potranno iscriversi in soprannumero direttamente al II anno della Scuola.

Le iscrizioni in soprannumero sono riservate a un massimo di 10 partecipanti in seguito al superamento della prova di ammissione. È previsto inoltre il pagamento del contributo per il riconoscimento dei CFU, il cui importo viene definito annualmente dal Consiglio di Amministrazione.


Scarica la brochure


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *