Conservazione dei dipinti murali delle cripte rupestri: approccio diagnostico

La conservazione dei dipinti murali degli ambienti ipogei è un argomento molto interessante e non troppo dibattuto che mi permette di presentare il lavoro di Davide Melica libero professionista, specializzato in indagini diagnostiche invasive e non invasive applicate ai beni storico-artistici, architettonici e archeologici titolare del Laboratorio di Consulenza e Diagnostica per il Restauro e la Conservazione di Copertino (LE).

Leggi il seguito

Ponti storici in muratura: cosa potrebbe essere utile sapere (II parte)

Riprendiamo il discorso sui ponti in muratura analizzando alcune nuove forme di degrado per le quali occorre prestare la dovuta attenzione. Per altri approfondimenti sul tema puoi cliccare qui.

Leggi il seguito

La conservazione dei solai negli edifici storici

Prima di scegliere uno specifico intervento è sempre consigliabile verificare l’esistenza di eventuali danni a carico degli elementi costitutivi dei solai, anche con strumentazioni semplici (ad esempio mediante infissione manuale di un chiodo di acciaio o con l’uso del trapano

Leggi il seguito

Come mai un intonaco nuovo dura meno di un intonaco vecchio?

Prima di intervenire su intonaci e coloriture è importante conoscere il tipo di legante impiegato (calce aerea, idraulica o cemento), il tipo di aggregato usato nell’impasto e il rapporto esistente tra l’uno e l’altro (per valutare il grado di rigidezza, compattezza e fragilità dell’impasto).

Leggi il seguito

Solai

Le strutture di orizzontamento interno di molti edifici rurali realizzati in muratura portante di pietra sono generalmente costituite da solai

Leggi il seguito
css.php