Associazione Castelli Aperti del Piemonte: di che si tratta?

Print Friendly, PDF & Email

logo_pdf

L’altro giorno ho ricevuto un’interessante email da parte della signora Anna Giulia De Rege del Castello di Rocca Grimalda nella quale era indicato un link dal quale era possibile scaricare il nuovo opuscolo di alcuni importanti castelli piemontesi visitabili, in parte ancora privati.
La visita delle antiche dimore è per me una cosa emozionante…mi piacerebbe spendere in più news qualche parola su questi bellissimi esempi di architettura in molti casi ancora conservati nelle strutture e negli arredi originali e in altri ben restaurati.

[in estratto dall’opuscolo scaricabile al link: http://www.castellipiemontesi.it/filemanager/2016/castelli-aperti-del-piemonte-2016.pdf]

L’Associazione Castelli Aperti del Piemonte si propone di far diventare questi edifici mete di un turismo culturale capace di coniugare le bellezze paesaggistiche con i pregi architettonici, con le storie e le leggende, con i gusti ed i sapori enogastronomici che il territorio piemontese sa offrire.
Le dimore storiche e i castelli sono momenti d’eccellenza di un viaggio alla scoperta degli angoli meno conosciuti del Piemonte, offrendo eventi culturali che animano gli edifici con la possibilità di viverli attraverso una rete di ospitalità in costante crescita.

Sono presentati quindici castelli del Basso ed Alto Piemonte tutti in provincia di Alessandria, sette castelli della provincia di Biella e Verbania e sei delle province di Cuneo e Torino.

SEI PROPRIETARIO DI UN CASTELLO? VUOI UN CONSIGLIO SUL
SUO STATO DI CONSERVAZIONE?

scrivici all’indirizzo: antonella.caldini@hotmail.com
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

css.php