MILLEPROROGHE novità edilizia ed appalti

Print Friendly, PDF & Email

logo_pdf

th7NTQE4L3 - CopiaE’ stato prorogato al 31 luglio 2016 l’ultimo termine utile entro cui le imprese, aggiudicatesi un appalto pubblico, potranno ricevere immediatamente dalla Stazione Appaltante il 20% del prezzo pattuito.
Ci sarà dunque tempo fino a quella data per comprovare la sussistenza dei requisiti tecnico-professionali, oltre che di quelli economico e finanziari.
Prorogato al 31 luglio 2016 anche il termine entro cui le Stazioni Appaltanti avranno modo di procedere all’esclusione automatica delle offerte anomale nei contratti pubblici sotto la soglia comunitaria, vale dire: 5.225.000 euro per i lavori, 135.000 euro per i servizi e le forniture aggiudicati dalle amministrazioni governative, 209.000 euro per i servizi e le forniture aggiudicati dalle altre amministrazioni.
Sussisterà, fino al 1° gennaio 2017, l’obbligo di dover pubblicare i bandi di gara sui quotidiani cartacei, sia nazionali che locali, dopo tale data si passerà invece alla sola pubblicazione telematica.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

css.php