Nel Monferrato casalese il borgo storico di Camino

Print Friendly, PDF & Email

Nel Monferrato casalese il borgo storico di Camino​ 

Nel Monferrato Casalese, uno dei cuori artistici, naturali ed economici del Piemonte, si trova il borgo storico di Camino le cui origini sono piuttosto antiche è infatti documentato che i primi insediamenti sul territorio risalgono ai Romani.

La storia di Camino è legata ai Marchesi Scarampi. Antico possesso dei vescovi di Asti e, successivamente, dei marchesi del Monferrato, il feudo passò infatti agli Scarampi di Villanova, ricchi banchieri astigiani, nel XIV secolo.

Il Castello e altri monumenti da visitare a Camino

L'imponente Castello è la testimonianza più imponente del potere assunto dalla famiglia sul territorio, fu teatro di tragici eventi tra i quali la decapitazione di Scarampo Scarampi ad opera del governatore di Casale ed il suicidio della moglie per non essere riuscita a salvare la vita al marito. Il castello rimase di proprietà della famiglia astigiana fino alla Seconda guerra mondiale. Il primo nucleo del castello sembra risalire all’XI secolo durante il dominio aleramico, periodo nel quale venne costruita la maestosa torre alta oltre 40 metri.

Degna di nota è anche la Chiesa parrocchiale di San Lorenzo risalente al XVII secolo con lafacciata in laterizi a vista sulla quale si può ammirare una statua marmorea della Madonna; l’interno conserva affreschi del XX secolo di Luigi Morgari e la cappella funebre degli Scarampi in stile neogotico.

Altro edificio religioso degno di nota è la Chiesa di San Gottardo del XII secolo con abside e tetto a capanna; all’interno sono custoditi affreschi del XV secolo.

Nelle frazioni circostanti possiamo ammirare la singolare Tenuta Gaiano del X secolo che veniva usata dai monaci cistercensi come deposito di grano e di sementi.

Il territorio comprende una parte della riserva naturale Ghiaia Grande, un ambiente collinare con boschi a strapiombo sul fiume Pò che ospita animali come l’airone cinerino, il nibbio e la poiana; inoltre sono state segnalate anche delle tartarughe palustri.

A Camino è presente la casa museo del pittore contemporaneo Enrico Colombotto Rosso arredata in stile liberty che ospita fotografie, bambole, sculture, oggetti in legno, specchi per questo motivo si può parlare di un museo dell’antiquariato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

css.php