Nella Langhe tra la Bormida di Spigno e di Millesimo il piccolo paesino di Serole

Print Friendly, PDF & Email

Nella Langhe tra la Bormida di Spigno e di Millesimo il piccolo paesino di Serole

La storia di Serole è strettamente legata ai suoi boschi di castagno e agli antichi essiccatoi gli "aberch" posizionati accanto alle storiche cascine del paese. In epoca passata il paese fu teatro di incursioni saracene e di passaggi di vari eserciti in lotta per la conquista del territorio; questa zona fu anche un passaggio obbligato verso le valli del cuneese e del savonese e meta di pellegrini nel cammino verso luoghi di culto cristiano.

Per diversi secoli la storia di Serole si identificò con quella di Spigno Monferrato, in epoca medievale il feudo fu venduto dall’imperatore Ottone I al comune di Asti; una data storica fu il 1300 quando Alberto del Carretto acquistò alcuni territori tra i quali Serole dai Marchesi di Ponzone. Nel XV secolo passò ai Marchesi del Monferrato e nel secolo successivo agli Asinari, nel XVII secolo infine assieme a tutto il marchesato monferrino venne inglobato nel regno dei Savoia.

Oggi a Serole vivono poco più di 100 persone e l'attività principale è quella legata all’allevamento di una specie particolare di capre cui si lega la produzione delle delicate formaggette di puto latte caprino.

Dell’antico castello non rimane traccia se non negli archivi storici è stato infatti completamente distrutto durante il regno sabaudo. Tra le bellezze artistiche religiose si segnala la Chiesa parrocchiale di San Lorenzo risalente al Cinquecento, restaurata in epoca recente, che conserva al suo interno un meraviglioso tabernacolo in legno del XVII secolo ed un affresco nel soffitto che rappresenta la Trinità.

Da un punto di vista naturalistico da ricordare il Bric Puschera , il colle più alto dell’astigiano con i suoi 851 metri di altezza sull’appennino ligure, anticamente chiamato “Ursariola” per la presenza di orsi. In questo luogo cresce una specie autoctona di orchidea selvatica; inoltre è presente un antico agglomerato fortificato con pozzo, forno e molino con annessa cascina su un terrazzamento in pietra a secco, testimonianza della storia passata di questa popolazione.


Serole è uno dei 58 comuni del G.A.L. Borba in provincia di Asti, scarica da questo portale le nuove Linee guida per la conservazione e il recupero dell'architettura rurale e il paesaggio del Gal Borba.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

css.php