Terminati i restauri di San Pietro a Felizzano… a breve un libro ne parlerà

Print Friendly, PDF & Email

La scorsa estate sono ufficialmente terminati i lavori di restauro della Chiesa di San Pietro a Felizzano: un cantiere durato oltre cinque anni che è stato possibile realizzare grazie ai contributi della Conferenza Episcopale Italiana (C.E.I.), delle Fondazioni Crt e CRAL e della Compagnia di San Paolo.

Questo blog ha dedicato moltissimi contributi a questo lungo lavoro che ha permesso il ritrovamento inaspettato di una pavimentazione in cotto, di antiche sepolture innestate nella pavimentazione, di altari sei-settecenteschi.

Il promotore della valorizzazione del patrimonio artistico culturale di questo bene ecclesiastico è stato il parroco di Felizzano, Don Claudio Pistarino, secondo il quale ognuno di noi è custode del patrimonio artistico-architettonico consegnatoci dalle generazioni passate ed ha il preciso dovere di garantire il passaggio di testimone alle generazioni future.

Prima della Chiesa di San Pietro era stata oggetto di interessamento e restauro da parte di Don Pistarino, la piccola pieve cimiteriale di San Rocco, nei pressi del cimitero, nota per conservare al suo interno un pregevole quanto antico ciclo di affreschi raffiguranti (nel catino absidale) il Cristo pantocratore tra i simboli antropomorfizzati degli Evangelisti e (nell’emiciclo absidale) una teoria di Santi con al centro la Madonna in trono con Bambino e sulla sinistra (dell’osservatore) San Rocco, il santo titolare della piccola chiesa.

E ancora prima, nell’ambito dell’evento culturale “Arte in Cantiere 1″, Don Claudio aveva promosso il restauro artistico di 26 tele dipinte custodite in parte nella Chiesa Parrocchiale di San Michele e in parte nella già citata Chiesa di San Pietro (oggi apprezzabili nella loro bellezza nelle due chiese).

L’opera di recupero e valorizzazione dei beni culturali della parrocchia sembra ripercorrere le orme del suo predecessore, Mons. Quinto Gho, cui Don Claudio è molto legato ricordandone con stima le plurime azioni di recupero volte alla tutela dei beni di questo territorio.

Nel 2018 la Chiesa di San Pietro è stata scelta tra i “Luoghi della Cultura” dalla Compagnia di San Paolo ed ha ottenuto un importante contributo grazie al quale è stato possibile restaurare le dieci cappelle interne, creare il sito web della parrocchia e la relativa pagina Facebook e raccontare in un prezioso volume la storia dei cantieri di restauro che hanno interessato le chiese di San Rocco e di San Pietro sotto la guida di Don Claudio Pistarino.

Il volume,  a cura degli architetti Monica Fantone e Antonella Barbara Caldini , dal titolo “Cantieri di restauro a Felizzano. Le chiese di San Rocco e di San Pietro” è edito dalla Casa Editrice Il Prato (di Luca Parisato) ed uscirà nel mese di settembre 2020. Si tratta di un’importante testimonianza del programma di restauri condotti negli ultimi quindici anni al patrimonio ecclesiastico del paese grazie al contributo della CEI, di fondazioni e istituzioni bancarie.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

css.php