Come conservare le vecchie pavimentazioni interne

Print Friendly, PDF & Email

logo_pdf

DESCRIZIONE

Le cementine utilizzate nelle pavimentazioni appartengono ad una tipologia piuttosto comune nell’edilizia storica locale, frequentemente adottata in presenza di vani non perfettamente regolari laddove il sistema visivo di fasce e guide permetteva di riportare otticamente l’ambiente alle proporzioni ideali. Anche in presenza di minime imperfezioni si creava, a prescindere dalle giaciture dei muri, un perimetro esattamente regolare all’interno del quale si andavano a posare con precisione gli elementi del campo centrale, mentre le zone esterne venivano riempite con elementi anche di dimensione variabile, tagliati sul posto.


Materiali, tecniche e fasi operative

La realizzazione di una pavimentazione di questo tipo partiva anzitutto da una “guida” generalmente posta nella zona più lontana all’accesso a cui veniva allineata la prima fila di marmette del campo centrale.
Da questa, dopo avere teso i fili a squadro, avanzava la posa del campo centrale secondo la direttrice ortogonale alla guida di inizio mentre le marmette più esterne venivano adattate allo spazio residuo mediante operazioni di taglio a piè d’opera.
Molto spesso in corrispondenza degli sguinci delle finestre si creavano delle soglie a motivi vari (losanghe, stelle, triangoli composti, ottagoni) venendo a creare una sorta di corrispondenza tra l’architettura in pianta e quella in alzato. Queste le principali fasi operative:

  • rimozione pavimentazione esistente con cernita ed accatastamento elementi recuperabili;
  • pulizia delle cementine recuperate da tergo (per successiva ricollocazione);
  • pulizia del fondo;
  • realizzazione di vespaio areato con igloo;
  • posa in opera nuovo massetto e ricollocazione in opera delle cementine

 

Raccomandazioni

Si raccomanda di verificare la pulizia del fondo e la corretta planarità del nuovo massetto. In presenza di cementine mancanti si suggerisce l’utilizzo di elementi di recupero facilmente reperibili sui cantieri di restauro.

scheda 02_600scheda 02 bis

schede sovrapposte-250 BOTTONE schede tecniche

Compila il seguente form e descrivi il tuo problema:

ti invieremo una scheda tecnica di intervento studiata appositamente per te

    Il tuo nome (richiesto)

    Il tuo cognome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Il tuo telefono

    Elemento costruttivo di tuo interesse (richiesto)

    Oggetto

    Descrivici il tuo problema

    Dò in consenso al trattamento dei dati personali

    Non hai trovato consigli per risolvere il tuo problema? Chiedici la tua Scheda Tecnica  personalizzata compilando il form descrivendoci qual'è il tuo problema specifico e ti invieremo la scheda tecnica direttamente nella tua email.


    Cfr.,:A. B. Caldini, Progetto di restauro di una Casa Castellana in Alice Bel Colle (Al)

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    css.php