Le abitazioni storiche sul Lago d’Orta: l’uso di “piode” o “beole” per tetti e facciate

Come in Liguria è diffuso l'uso dell'ardesia, sul Lago d'Orta, in provincia di Novara, è piuttosto diffuso l'uso della pietra sotto forma di piode o beole per le coperture e le facciate, lavorate in lastre ricavate da blocchi di gneiss poi trasformate mediante martellatura e scalpellatura.

Leggi il seguito

Nella provincia di Savona l’antica tradizione delle coperture con tegole in cotto o pisanin

Percorrendo il nostro territorio lungo le aree rurali sul confine con la provincia di Savona mi è capitato di imbattermi in

Leggi il seguito

Come rinforzare gli architravi lignei o lapidei delle nostre vecchie finestre

Ecco alcuni utili consigli per rinforzare, conservando, gli architravi lignei o lapidei delle nostre vecchie finestre. E' consigliabile ricorrere al'inserimento di

Leggi il seguito

Il “bernardino” di Aldo Stelladoro nella Chiesa di San Pietro a Felizzano (Al)

Affronto sempre con umiltà ogni cantiere di restauro, consapevole che le cose da imparare sono maggiori di quelle da insegnare.

Leggi il seguito

Quali sono le principali caratteristiche tecniche dell’ARDESIA?

Continuiamo ad occuparci di ardesia visto che sempre più utenti scrivono per ricevere informazioni circa le caratteristiche tecniche e le proprietà specifiche di questo materiale.

Leggi il seguito

Ardesia pietra di Liguria: storia della “gemma nera” della Fontanabuona

La storia dell’ardesia è lunga ed interessante, nel 1959 a Chiavari fu scoperta un’antica necropoli ad incenerazione nella quale l’ardesia

Leggi il seguito

Gli angoli scantonati delle lastre in ardesia della copertura cd. alla francese

Proprio alcuni giorni fa sono stata contattata per valutare lo stato di conservazione della copertura in ardesia di un'abitazione non propriamente storica.

Leggi il seguito
css.php