Balconi e scale

Print Friendly, PDF & Email

Consulenza gratuita rettangolo-1

Molti edifici rurali sono dotati di una scala esterna di accesso al primo piano, tale scala è comunemente realizzata in pietra e i gradini sono stati incastrati nella muratura del fianco dell’edificio oppure sono appoggiati da un lato alla parete dell’edificio e dall’altro su un setto murario indipendente sempre costruito in pietra oppure sono formati da blocchi monolitici appoggiati direttamente al suolo a scavalcare il dislivello tra due fasce di terreno sovrapposte.

Più raramente per distribuire i locali del primo piano è presente il ballatoio esterno, formato da travi lignee o da profili metallici disposti a mensola e incastrati alla parete muraria dell’edificio. Le strutture di protezione delle scale sono per lo più costituite da ringhiere in legno o in ferro battuto con disegni piuttosto semplici e regolari.

Negli edifici di maggiori dimensioni, soprattutto nei centri abitati, sono ancora conservati balconi esterni a sbalzo che in alcuni casi sono coevi alla costruzione, in altri sono il frutto di operazioni manutentive successive. I balconi sono per lo più realizzati con mensole a sbalzo che sostengono un piano di calpestio molto spesso costituito da un’unica lastra di pietra di elevato spessore; in alcuni casi però si tratta di più lastre di pietra collegate fra loro e sostenute da profilati in ferro. In alcuni rari esempi le travi a sbalzo sono in legno e sostengono piani di calpestio formati da assi di legno. Nelle soluzioni più recenti, invece, il piano di calpestio è formato da solette piene di calcestruzzo di cemento armato anche integrate con profilati in ferro a sbalzo. A protezione di ballatoi, terrazzi e balconi ci sono ringhiere in ferro battuto a disegno semplice o complesso.

17_Voltaggio13_Visone

Galleria Fotografica con individuazione principali forme di degradazione dei BALCONI e delle SCALE

4 Tagliolo

I ballatoi e i balconi esterni specie quando realizzati in pietra possono essere interessati da forme di degrado che si palesano in frequenti rotture degli elementi, sconnessioni, caduta di singole parti e crolli, in alcuni casi associati alla presenza invasiva di vegetazione infestante.

Gli elementi metallici di protezione sono interessati da forme avanzate e devastanti di ossidazione, con notevole riduzione delle sezioni o scomparsa degli elementi stessi che certamente hanno perso ogni garanzia di efficienza delle connessioni con le parti lapidee alle quali sono ancorate.

Questo generale stato di degrado ha in molti casi reso ammissibili interventi di sostituzione con strutture realizzate in calcestruzzo di cemento armato gettate in opera o costituite da elementi preformati o prefabbricati, specie nel caso di scale, balconi e ballatoi.

Questi interventi risultano, però, del tutto incompatibili con i caratteri paesistici ed ambientali di queste costruzioni, oltre che con la tutela di identità di questi manufatti.

BOTTONE schede tecniche schede sovrapposte-250

 

 

 

Compila il seguente form e descrivi il tuo problema:

ti invieremo una scheda tecnica di intervento studiata appositamente per te

Il tuo nome (richiesto)

Il tuo cognome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo telefono

Elemento costruttivo di tuo interesse (richiesto)

Oggetto

Descrivici il tuo problema

Dò in consenso al trattamento dei dati personali

Prima di intervenire per sostituire vecchi balconi o semplici gradini in pietra chiedici un consiglio…

Vai alle Schede Tecniche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

css.php